Dal 1966, il punto di riferimento per la tua Automobile


Vieni a Castel San Pietro Terme a scoprire tutti i nostri servizi.

09
Apr

FALSI MITI SUL FERMO AUTO

,

Molti automobilisti si preoccupano di avere l’auto ferma come non mai, nel box o in strada. Cosa occorre fare per tutelarsi da eventuali danni? In realtà quasi nulla oltre lo stacco della batteria (vedi nostro articolo precedente):


SERBATOIO. Buona norma ricordarsi semplicemente di non ricoverare la vettura in riserva estrema trovandosi a “pescare” dal fondo del serbatoio non avranno certo benefici, anzi, smuoveranno ed accumuleranno potenziali residui nel circuito di alimentazione.  
 
INIETTORI. Altra bufala da non temere è quella del danneggiamento “all’iniezione”. Oggi, pur esistendo parti “morbide” e di tenuta alla pressione carburante come certi O-Ring e filtri, la qualità degli stessi è a prova di alcuni mesi di fermo.  
 
FARLO GIRARE. Per la serie delle stupidate rischiose, occhio a non eseguire saltuari e brevi avviamenti del motore solo per lasciarlo girare al minimo, o peggio per “sgasare” e poi subito spegnere.   
 
GOMME OVALIZZATE. I maniaci assoluti della cura, magari giusta per mezzi di gran pregio storico, possono anche pensare di mettere l’auto sui cavalletti, per tutelare la precisione di assetto e rotondità delle gomme. Se avete modo, fatelo pure, ma se non è il caso, e per il 99% del circolante italiano non è il caso: non fatelo se poi non siete avvezzi al rimontaggio in sicurezza.